SERVIZI PER UNA SELEZIONE EFFICIENTE
11 Giugno 2021

DURC

DURC è l’acronimo di Documento Unico di Regolarità Contributiva e indica la documentazione che deve essere presentata dalle imprese e dai lavoratori autonomi per attestare la loro regolarità contributiva nei confronti degli enti previdenziali e assistenziali, enti che si identificano con INPS, INAIL e diversi altri istituti e Casse previdenziali.

Ai fini di ottenere il DURC, la richiesta del DURC non viene effettuata presso tutti gli enti coinvolti, ma ci si rivolge a uno solo di essi che rilascia un unico documento attestante la regolarità contributiva dell’impresa; quindi si può indirizzarsi all’INPS o all’INAIL, mentre per le imprese edili la richiesta viene inoltrata alle Casse Edili.

Il DURC, la cui validità è di 120 giorni, è un documento indispensabile nei seguenti casi:

• appalti pubblici per opere, servizi, o forniture di beni;

• lavori di edilizia privata dove è previsto l’obbligo del DIA (Dichiarazione di Inizio Attività) oppure del PAC (Permesso A Costruire);

• per agevolazioni contributive;

• per agevolazioni in materia di legislazione sociale o di lavoro.

Nel caso di utilizzo di lavoratori in somministrazione, è bene ricordare che nel caso in cui l’Agenzia per il Lavoro non versi i contributi relativamente alla prestazione svolta dal lavoratore, l’azienda utilizzatrice è obbligata in solido.