Il contratto può essere prorogato 6 volte, rimanendo entro il limite temporale di 12 mesi, ma se l’assunzione riguarda un lavoratore svantaggiato, le proroghe  salgono a 8 – sempre rispettando il limite temporale dei 12 mesi.

 Il Decreto Dignità ha stabilito che ogni azienda può inserire dei lavoratori in somministrazione fino ad un  massimo del  30% di dipendenti diretti assunti a tempo indeterminato in forza al 1° gennaio dell’anno in corso, verificando però che il CCNL applicato in azienda non preveda altri limiti alla somministrazione

Nuovo contratto: contratto di lavoro tra Oggi Lavoro e dipendente somministrato sottoscritto per la prima volta

Rinnovo di contratto: contratto di lavoro con un dipendente che riporta le stesse caratteristiche retributive e legali di un contratto precedentemente stipulato tra Oggi Lavoro ed un lavoratore somministrato

L’ASPI è un contributo addizionale che si applica a tutti i contratti di lavoro subordinato stipulati       “ non a  tempo indeterminato”, tranne che per la stipula di contratti stagionali o di contratti per sostituzione di personale diretto assente o per gli apprendisti o per la Pubblica Amministrazione.

Le visite mediche sono sempre a carico dell’utilizzatore.