Il DL 3/2020 convertito con legge numero 21 del 2 Aprile 2020, riconosce un nuovo bonus IRPEF per dodici mensilità nel 2022, andando a sostituire, per il secondo anno consecutivo, il vecchio Bonus Renzi da 80 euro.

La nuova legge finanziaria 2022, garantirà il trattamento integrativo, anche per l’anno 2022, solo a chi rispetta determinati limiti di reddito ed eliminerà l’ulteriore detrazione fiscale, prevista per i redditi superiori a 28.000 euro.

Quali lavoratori hanno diritto al trattamento integrativo 2022? 

Il Bonus da 100 euro mensili, può essere erogato:

ai lavoratori dipendenti pubblici e privati,
ai lavoratori in cassa integrazione,
ai lavoratori percettori dell’Ape Sociale,
ai sacerdoti,
ai soci delle cooperative,
ai lavoratori socialmente utili,
ai co.co.co.,
ai titolari di stage, borse di studio o formazione professionale.

Tali categorie di lavoratori, per ottenere il bonus irpef da 100 euro mensili, dovranno avere un reddito presunto annuale-2022 che potrà variare da un minimo di 8.150 euro a 15.000 euro, per 365 giorni di detrazione fiscale. Spetterà anche ad alcune categorie che superano l’importo di imponibile fiscale di 15.000 euro e sino a 28.000 euro.

E’ prevista un ulteriore detrazione fiscale (che sarà eliminata nel 2022 con l’introduzione delle nuove aliquote irpef), anche per i lavoratori con un reddito al di sopra dei 28.000 euro annui, andando di fatto anche ad ampliare la platea dei beneficiari per il trattamento integrativo, dando:

1.    80 euro al mese, aumentati dal prodotto tra 240 euro e l’importo corrispondente al rapporto tra 35.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 7.000 euro, se la somma del reddito complessivo è superiore a 28.000 euro ma non a 35.000 euro;

2.    una detrazione fiscale di 80 euro mensili, se il reddito complessivo è superiore a 35.000 euro e sino a 40.000 euro; la detrazione spetta per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di 40.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e l’importo di 5.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.